Come valutare l’interesse per un’idea di business

In tempi magri e oscuri non sempre puoi pagare una società di ricerche di mercato per capire come si comporta il consumatore nei confronti di un prodotto o di un servizio. Ci sono però strumenti “free” che per una prima analisi esplorativa sono molto utili.

Infatti sia che si tratti di cercare un possibile fornitore in azienda, oppure di cercare l’hotel per le vacanze di Natale, ormai è un dato di fatto: internet sta diventando uno dei principali mezzi di raccolta delle informazioni per valutare un acquisto.

E Google, motore di ricerca leader per utilizzo in Italia, raccoglie quotidianamente migliaia di richieste che puoi utilizzare per valutare l’impatto verso una nuova idea, segmentando poi per città e per area di interesse.

Lo strumento si chiama Google Insight Search, e permette di analizzare l’andamento delle ricerche per parole chiave su Google. Detto così suona complesso, quando lo usi non lo è. Attenzione però all’interpretazione dei risultati, che se non supportata da altre fonti, rischia di essere forviante.

Facciamo un esempio? Se io volessi aprire una struttura ricettiva in Bergamo, come potrei valutare il posizionamento di marketing dell’Hotel? Sarebbe meglio un ostello? Forse un B&B? E dove potrei indirizzare gli sforzi di comunicazione? I dati di Google (seppur relativi alla sola parte della popolazione che usa internet) sono d’aiuto.

Un primo indizio ci viene inserendo la key word “Hotel Bergamo” nel tool di Google:

Si nota subito che, ebbene sì, anche in Bergamo il picco turistico è ad Agosto. Non paghi di questa avara informazione possiamo però fare un scroll down in fondo alla pagina, ed ecco che cominciamo ad avere notizie più succulente…

e scopriamo che:

– come per l’aeroporto, anche la città di Bergamo è ancora un staellite di Milano in ambito ricettivo

– o si cerca un albergo in centro o vicino all’aeroporto

– c’è un brand noto nel mercato locale, e cioé Una Hotel (e vale quindi la pena quindi analizzare la comunicazione di questo concorrente)

… ma da dove vengono prevalentementele richieste di hotel a Bergamo? Eccoti accontentato:

a parte Bergamo in cima alla classifica (gioca in casa :-)), io cercherei di capire perché da Taranto c’è così tanta richiesta, intercettando i clienti all’origine, con dell’ADV on-line! E tu? (attenzione, l’interesse alto va rapportato all’effettiva dimensione della popolazione residente).

E per la tipologia di struttura si possono ricavare info? Certo:

O apri un centro termale in centro a Bergamo (la seconda ricerca per interesse dopo la ricerca generica “Hotel Bergamo”!), oppure cerchi di servire gli utilizzatori dell’aeroporto (attenzione, lo hanno già fatto, As Hotel), facendo pubblicità su Torino, Milano e Roma (dato ottenuto incrociando la ricerca relativa a hotel Bergamo + aeroporto e l’interesse gerografico).

Se non vuoi fare un’analisi fattoriale per capire il potenziale del territorio, e senza pretesa di esaustività, mi sembra un ottimo strumento per testare in modo economico e veloce su dati oggettivi (che sono il mio pallino) un concpet e il suo potenziale territoriale.

Che dici? Aspetto suggerimenti e critiche per sfruttare a pieno lo strumento.

Alla prossima!

Annunci